San Vito

Borghi



Sorge sulle rive del fiume Piave ed è la frazione del comune che confina con i comuni più a nord, verso il feltrino.

Storia
Qui nacque Nicolò Bocassino che fu Papa col nome di Benedetto XI. Una lapide sulla facciata della sua casa natale a S. Vito lo testimonia; Nel 2000, Anno Santo del Giubileo venne eretto un monumento sulla piazza della chiesa per ricordare colui che fu cardinale a fianco di papa Bonifacio VIII quando, nel 1300, fu indetto il primo Giubileo della storia.
Il paese è nato come baluardo militare sopra il colle denominato “castro Mirabello”; sopra esso fu costruita una cappella dedicata a San Vito, ora chiesa parrocchiale dal 1484 e sita nel centro del paese. Le vicende recenti del paese e della sua gente sono raccolte nell’opera storica di don Giovanni Turra, parroco di San Vito dal 1908 al 1960.

Da Vedere
Santuario della Beata Vergine del Caravaggio
, edificato per il Giubileo del 1826; fu ricostruito più volte soprattutto dopo le due guerre mondiali ed è stato uno dei luoghi religiosi indicati nel Giubileo del 2000.

Oratorio di S. Giovanni Battista, edificato nel 1542 per liberare i campi da un’invasione di cavallette.

Oratorio San Marco, inizialmente una piccola edicola, ampliata nel 1859, posto nel punto più a sud del paese.

Chiesetta di S. Luca.

 




Consorzio Valdobbiadene - Piazza Marconi, 1 - 31049 Valdobbiadene (Treviso) - Tel. e Fax:(+39) 0423 976 975 - Partita Iva: 01876910264

Logo GAL